Indice Successivo Precedente Altri articoli Forum
 
 
jfk home
L'assassinio di John Fitzgerald Kennedy
 
 
La pallottola straordinaria
 
bullet bullet2 bullet3

 

CE 399 e la teoria della “pallottola singola”.

 

 

Il reperto 399 della Commissione Warren, detto anche “pallottola magica” dai critici del Rapporto finale di quell’inchiesta, è un proiettile quasi intatto (vedi foto) che fu ritrovato, il pomeriggio del 22 novembre, su una barella del Parkland Hospital. In modo del tutto arbitrario, la CW decise che si trattava della lettiga con la quale il governatore Connally era stato portato in sala operatoria. La collocazione di quel proiettile sulla barella utilizzata per Connally, era necessaria ai fini di una minima sostenibilità della teoria della “pallottola singola”, secondo cui un solo proiettile aveva causato tutte le ferite non mortali subite dal Presidente e dal Governatore. Poichè Connally era seduto davanti a Kennedy, e la pallottola si presumeva fosse arrivata da dietro, la teoria stava in piedi solo dimostrando che il proiettile proveniva dalla barella di Connally. E l’avvocato della Commissione, Arlen Specter, fece l’impossibile affinché fosse soddisfatta questa impellente necessità, anche se nessun testimone da lui interpellato confermò la sua ipotesi. Insomma, la Commissione decretò che quel proiettile, dopo aver trapassato Kennedy, Connally e il polso di quest’ultimo, aveva terminato la sua folle corsa infilandosi nella coscia sinistra del Governatore, da cui era in seguito fuoriuscita, andando in qualche modo a posizionarsi sulla barella.

Ma cerchiamo di capire quali circostanze furono all’origine della bizzarra teoria, e perché la Commissione Warren fu costretta, malgrado un ampio ma soffocato dissenso, ad accettarla come “ipotesi persuasiva”.

Agli inizi di dicembre del 1963, a meno di due settimane dall’assassinio di Kennedy, l’FBI consegnò, alla già insediata Commissione Warren, un rapporto contenente i risultati delle indagini sull’attentato. In esso si affermava che l’unico responsabile era Lee Harvey Oswald, il quale, dalla finestra del sesto piano del Texas School Book Depository, aveva esploso tre colpi, andati “tutti” a segno. Il primo aveva colpito Kennedy alla schiena, il secondo aveva trapassato il torace di Connally, e il terzo aveva colpito in pieno la testa del Presidente.

Se la dinamica della sparatoria ricostruita dall’FBI fosse stata confermata dalla successiva inchiesta, comunque non sarebbe stato facile sostenere l’ipotesi che un mediocre tiratore come Oswald avesse potuto, con un fucile vecchio e difettoso, centrare il bersaglio tre volte su tre in pochissimo tempo, ottenendo i risultati “straordinari” che tutti conosciamo. Ma a complicare ulteriormente il quadro investigativo, intervenne, oltre al film di Zapruder, una circostanza inizialmente ignorata dall'indagine dell'FBI.

James Tague, un uomo che si trovava su Commerce Street, all’imbocco del sottopasso ferroviario, era stato colpito di striscio alla guancia sinistra da una scheggia di pallottola, o da una scheggia del marciapiede che la pallottola stessa aveva colpito nei pressi del punto in cui Tague assisteva al corteo.

Siccome non vi era alcun dubbio che Tague fosse stato ferito da un proiettile che aveva mancato la limousine, e si era altrettanto certi che un’altra pallottola aveva devastato la testa del Presidente, volendo sostenere l’esistenza di soli tre proiettili, bisognava concludere che quello rimanente aveva causato le restanti sette ferite non mortali subite da Kennedy e dal governatore Connally. Nella sostanza, l’ipotesi del singolo attentatore si reggeva esclusivamente sulla teoria secondo cui la stessa pallottola aveva, in sequenza, trapassato il collo di Kennedy, poi il torace e il polso destro di Connally, e infine era andata a placarsi nella coscia sinistra del governatore. Durante il suo devastante viaggio, la pallottola quasi nuova che vediamo all'inizio di questa pagina, aveva sbriciolato una costola, e fratturato il radio di Connally. Da precisare che il materiale mancante sulla punta della pallottola fu asportato per essere analizzato, quindi l'unico piccolo danno subito dal proiettile dopo "tutto quel lavoro" è rappresentato da ciò che vediamo alla sua base.

La straordinarietà della precisione e della traiettoria del proiettile sarebbero aspetti anche sostenibili, se isolati dal contesto generale, ma la posizione e le caratteristiche delle sette ferite non mortali, la posizione del presunto assassino alla finestra del sesto piano del Book Depository, la quercia sottostante che si interpone tra l’arma e il bersaglio, la scarsa abilità dello sparatore, l’arma scadente, e la brevissima durata della sparatoria, sono alcuni dei tanti particolari che nel loro insieme escludono la possibilità della prodigiosa performance attribuita a quella pallottola. 

Al Bethesda Hospital, durante l’autopsia sul corpo del Presidente, il medico che cercò di sondare la ferita alla schiena, disse che quel foro era talmente poco profondo da poterne sentire la fine con il dito mignolo, e in quella ferita non c’era alcuna pallottola. Come ipotizzarono gli stessi medici dell’autopsia, il proiettile era probabilmente uscito in seguito alla pressione esercitata durante il massaggio cardiaco operato dai dottori dell’ospedale di Dallas. E sarebbe stata la spiegazione più ovvia, date le caratteristiche della ferita e la quasi integrità della pallottola ritrovata. Così come sarebbe stato più logico pensare che non poteva esserci stato un solo attentatore, dato che, oltre alle ferite di cui sopra e a tutti i problemi connessi, c’era da dar conto anche del parabrezza scheggiato e di un foro nella cromatura dello stesso.

Purtroppo, però, la rassicurante soluzione offerta dall’ipotesi del “pazzo solitario” richiedeva il sacrificio della logica e del buon senso. E la Commissione Warren, forse credendo che l’opinione pubblica avrebbe passivamente accettato le sue conclusioni, consegnò alla storia una delle più grandi assurdità balistiche che l’essere umano ricordi: “la teoria del proiettile singolo”.

 

Giuseppe Sabatino

 

home
Indice Successivo Precedente Altri articoli Forum